SYZ Group comunica i dati sugli utili, posizionandosi per una crescita a lungo termine

  • SYZ Group fa registrare un utile d’esercizio consolidato degno di nota, pari a CHF 184,1 milioni, e un utile netto di CHF 2,5 milioni

  • Il coefficiente di solvibilità CET1 è aumentato al 21,3%, mentre i costi operativi sono scesi a CHF 164,4 milioni

  • Nel 2018 abbiamo assistito a un’espansione sui mercati privati di SYZ Group, che ha svelato il piano di successione di Banque SYZ e annunciato le nomine dei dirigenti

  • Successo della migrazione verso una nuova piattaforma tecnologica e ottimizzazione delle attività bancarie in Svizzera.

Il gruppo bancario svizzero SYZ ha registrato rendimenti solidi in tutte le sue attività, inclusa la gestione discrezionale e i mercati privati, il che ha contribuito al raggiungimento di un utile netto di CHF 2,5 milioni. Il 2018 è stato un anno ricco di sviluppi, in cui il gruppo ha messo in atto un piano di successione, ha lanciato un’attività legata ai mercati privati e ha proceduto a una serie di nomine chiave, inclusa l’assunzione di William Nott, nuovo Chief Executive Officer di SYZ Asset Management.

 

Sviluppo della struttura di leadership

Posizionando la sua offerta in modo tale da attirare la nuova generazione di clienti imprenditori, nel 2018 SYZ ha iniziato a sviluppare la sua struttura di leadership. Marc Syz è entrato a far parte del Gruppo per lanciare SYZ Capital e William Nott è stato nominato CEO di SYZ Asset Management. Nott è stato in precedenza CEO e presidente di M&G Securities e presiede attualmente l'Associazione europea della gestione di attivi (European Fund and Asset management Association — EFAMA).

Eric Syz ha annunciato la propria decisione di dimettersi dalla carica di CEO di Banque SYZ, a partire da febbraio 2019, per dedicarsi alla direzione della visione strategica del gruppo, proseguendo il suo incarico di CEO di SYZ Group. Yvan Gaillard, vicepresidente di SYZ Group dal 2018, sostituirà Eric Syz in qualità di CEO di Banque SYZ, e il Consiglio di amministrazione ha nominato Nicolas Syz in qualità di Head of SYZ Private Banking.

 

Accesso ai mercati privati

Nel 2018, il gruppo ha ampliato la sua offerta di investimento lanciando una divisione innovativa dedicata ai mercati privati, SYZ Capital, sotto la guida di Marc Syz. La classe di attivi, che fino ad ora è stata essenzialmente limitata a clienti privati istituzionali e semi-istituzionali, offre agli investitori qualificati uno strumento di diversificazione del portafoglio, in particolare nello scenario macroeconomico attuale. SYZ Capital propone ai propri clienti di accedere solo agli investimenti in cui ha per prima investito.

“Lo scorso anno è stato dedicato a posizionare la nostra attività in un’ottica a lungo termine, in linea con il bisogno di strategie alternative e attive espresso dai nostri clienti imprenditori”, ha dichiarato Eric Syz, CEO di SYZ Group, aggiungendo: “Siamo fieri dei progressi compiuti in SYZ, perché siamo riusciti a far evolvere la nostra attività insieme a una nuova generazione”.

 

Avanzare in una nuova era

Nel corso dell’anno SYZ ha deciso di concentrare le attività di private banking in Svizzera, vendendo la quota in Banca Albertini a Ersel Group, con un impatto positivo sugli attivi gestiti e sulla riduzione dei costi. Il gruppo ha inoltre lanciato a Zurigo l’attività di gestione discrezionale, iniziando ad applicare i criteri ambientali, sociali e di governance alla selezione degli emittenti della gamma a reddito fisso di SYZ. La banca privata ha inoltre proposto per la prima volta soluzioni di pianificazione finanziaria e mutui ipotecari ai clienti svizzeri.

 

Analisi dell’esercizio 2018

I mercati finanziari hanno rappresentato una sfida per il clienti che hanno investito in strategie attive e ad alta convinzione per integrare gli investimenti effettuati sulla base di un approccio passivo. La specifica riduzione derivata dalla vendita di Banca Albertini, gli effetti negativi del mercato e le performance cicliche deludenti, che hanno caratterizzato l’ultimo trimestre del 2018, hanno contribuito a un ribasso del 22% della massa gestita, che ha raggiunto CHF 28,8 miliardi al 31 dicembre.

SYZ Group ha fatto registrare un utile d’esercizio consolidato pari a CHF 184,1 milioni. Il Gruppo è inoltre riuscito a contenere i costi, riducendo quelli operativi di CHF 28,7 milioni e raggiungendo così la quota CHF 164,4 milioni.  Nel corso dell’anno, SYZ ha portato a termine con successo la migrazione della sua piattaforma tecnologica verso un nuovo fornitore allo scopo di sviluppare il suo servizio di gestione e di reporting. Questo onere non ricorrente ha inciso sull’utile netto del Gruppo, attestatosi a CHF 2,5 milioni.

Il patrimonio netto consolidato è rimasto a livelli elevati (CHF 288,8 milioni), contribuendo ulteriormente all'indipendenza del Gruppo e alla sua solidità finanziaria. Questa forte base finanziaria ha generato un miglioramento del coefficiente patrimoniale Common Equity Tier 1, che si attesta al 21,3% a fine 2018 (2017: 18,4%), molto al di sopra dei requisiti minimi regolamentari svizzeri.